Nightmare Alley

 

Il nuovo film di Guillermo Del Toro è tratto da un romanzo di William Linsday Gresham, scritto nel ’46 e che già nel 1947 era stato trasportato sul grande schermo, non riscuotendo grande successo ma diventando un film di nicchia negli anni successivi. Adesso, dopo oltre settant’anni, sta per tornare al cinema, grazie proprio a Guillermo del Toro, che ha deciso di posticipare l’uscita di Pinocchio per @netflix (dato che non voleva avere due titoli con il suo nome nello stesso periodo), per produrre, insieme a J. Miles Dale, con il quale aveva già prodotto il film Oscar “La forma dell’acqua”, quello che non è un remake della pellicola del 47 ma un nuovo adattamento del romanzo stesso.

In questo thriller psicologico veniamo trasportati nel mondo dello spettacolo, che ci viene rappresentato oscuro e pieno di orrori ed inganni. Tra tutto questo marcio e squallore vediamo emergere Stan Carlisle, un giostraio bravo a manipolare le persone, grazie all’uso della sua retorica, che inizierà una relazione con una psicologa, che ben presto si rivelerà una persona ancora più subdola e pericolosa di lui.

Nel cast vediamo grandi attori come Bradley Cooper, nei panni del giostraio, affiancato da Cate Blanchett nei panni della perfida psicologa, ma anche altri nomi importanti come Willem Dafoe, Rooney Mara, David Strathaim e anche la cantante Romina Power (figlia di Tyron Power che interpretò il protagonista nel primo adattamento nel 1947).

Prodotto dalla Disney, il film arriverà nelle sale statunitensi il 17 dicembre del 2021 e avrà la sua prima all’Accademy Museum of Motion Picture, mentre in Italia arriverà il 27 gennaio del 2022. L’uscita del film è ancora molto lontana ma per chi morisse di curiosità, oltre ad esserci la versione cartacea (Uscita in Italia solo di recente), consigliamo anche gli adattamenti in formato musical del 2010 e di Graphic novel pubblicata nel 2003.

Articolo di Alessio Ciancola, 1 novembre 2021