MARADONA: SOGNO BENEDETTO - la docuserie sul pibe de doro

 

In Italia il nome di Diego Armando Maradona ha smosso per decenni il cuore di milioni di appassionati dello sport calcistico. A un anno dalla scomparsa del famoso giocatore, Amazon Prime Video lancia una docuserie sulla vita, le delusioni e i successi di una delle personalità più controverse e affascianti del panorama mondiale. Ad oggi sono disponibili 7 episodi su 10 della serie, che ha deciso di non adottare la tecnica del rilascio completo, e al momento, è un prodotto altamente convincente. L’alto budget della serie, la presenza di un cast brillante e una regia pulita, rendono infatti

Maradona: Sogno Benedetto, accattivante sia per un pubblico di tifosi del celebre calciatore che non. La trama è estremamente lineare e si sviluppa secondo due linee temporali: quella presente vede Maradona ricoverato in ospedale dopo un grave collasso avuto agli inizi degli anni Duemila, mentre la seconda (che rappresenta la linea narrativa generale) è quella del passato, raccontato attraverso l’utilizzo di un lungo flashback. Dagli albori della carriera del giocatore, passando per i primi successi, le grandi vittorie e le amare sconfitte, la serie mostra numerose sfaccettature dell’animo di Maradona e si concentra prevalentemente su quello più umano, cercando di non scadere mai nel fazioso o nel banale.

I tre attori protagonisti (Nazareno Casero, Juan Palomino e Nicolas Goldschmidt), che interpretano infatti le diverse età del calciatore, sono estremamente somiglianti e le loro performance sono decisamente coinvolgenti. Ad oggi, la serie non ha riscosso un eccessivo successo in termini di risonanza mediatica, sebbene il suo valore come prodotto sia indiscutibilmente alto. Sperando tuttavia che gli ultimi episodi possano in qualche modo risollevare le sue sorti, vi consigliamo la sua visione, confidando che possa catturare allo stesso modo la vostra attenzione.

Articolo di Francesca Di Pasquo, 14 novembre 2021