La scelta di Anne: oggi come ieri.

 

La scelta di Anne – L’événement, di Audrey Diwan, tratto dal romanzo autobiografico di Annie Ernaux, è un sublime ritratto della condizione femminile della Francia degli anni ’60, travolta da una vera e propria rivoluzione culturale e sociale.

La vita di Anne è quella di una comune studentessa della facoltà di Lettere, fino a quando non scopre di essere incinta. Disposta a tutto pur di finire gli studi e sfuggire al destino sociale della sua famiglia proletaria, la ragazza decide di abortire, rivoluzionando così la sua intera esistenza. La giovane Anne si ritrova perciò nel bel mezzo di una  lotta incondizionata contro il tempo, in un mondo del tutto ostile al suo desiderio, dove attraverso la negazione, la paura e il giudizio degli altri, riuscirà comunque ad emanciparsi.

Vincitore del Leone D’Oro alla Mostra del Cinema di Venezia,  “La scelta di Anne” è un viaggio netto e frontale, inerte e preciso, che mediante un approccio intimo e carnale, esplicita minuziosamente il dolore della sua stessa giovane protagonista.

Oltre ogni barriera, la pellicola funge da riscatto sociale per tutte le donne, una ribellione aspra e toccante, che turba e conquista.

Pertanto, quella di Audrey Diwan, si può considerare come una sfida dolosamente vinta, la quale, estranea all’empatia e al sentimentalismo, fa riflettere lo spettatore, immergendolo a capofitto in una storia mai così tanto attuale. 

Articolo di Raffaella Stella, 12 novembre 2021