iPhone è andato a studiare a Hollywood

 

Il 15 settembre 2021 il CEO di Apple, Tim Cook, presenta il nuovo Ipad mini, la nuova versione dell’apple watch con schermo più grande e infine il prodotto più atteso dell’evento virtuale “California Streaming” ovvero il nuovo Iphone 13. In particolare, sono 4 i diversi iphone presentati, e sono: l’iPhone 13 (da 939€), iPhone 13 Mini (da 839€), iPhone 13 Pro (da 1189€) e Pro Max (da 1289€). Apple quest’anno ha deciso di puntare tutto sul video facendo sorgere una domanda: Perché? Per rispondere bisogna inquadrare bene una delle piattaforme più in voga del momento ovvero TikTok, social network cinese lanciato nel settembre 2016 e conosciuto in Cina come Douyin.

La particolarità di TikTok e quella di consentire agli utenti di pubblicare brevi video, di solito di 15 secondi in quello che è noto come intrattenimento veloce che sta lentamente sostituendo quello delle famose storie Snapchat copiate poi da Instagram. Nel giro di tre anni gli utenti di TikTok sono arrivati a circa 41 milioni, secondo i dati di LearnBonds, dei quali circa il 63% appartengono alla Generazione Z (persone nate tra il 1995 e il 2010) e a quella dei Millenials (persone nate tra il 1980 e il 1994).

Mark Zuckerberg, presidente e amministratore delegato di Facebook Inc., non poteva rimanere in disparte mentre TikTok continuava la sua scalata e perciò ha deciso di introdurre i cosiddetti reels sulla sua piattaforma Instagram, ovvero dei brevi video di solito di 15 secondi con la stessa impostazione grafica del rivale TikTok. La Generazione Z e i Millenials, cresciuti nell’era digitale, rappresentano una fetta enorme degli utenti, e considerando che ci troviamo in una fase in cui un social come TikTok, che si incentra su brevi video, venga preferito ad uno come Instagram, che si focalizza sulle foto, ci fa capire come le nuove generazioni, rispetto alle vecchie, siano più che mai interessate al video.

Apple a differenza dei suoi rivali, Samsung e Huawei, lo ha capito tardi ed è per questo che solo ora mette in commercio il primo Iphone con un sistema fotografico che presenta fotocamere ultra‑grandangolari, grandangolari e teleobiettive che sfruttano le prestazioni del chip A15 Bionic per la fotografia macro con l’ultra-grandangolo. Inoltre, presenta prestazioni due volte migliori in condizioni di scarsa luminosità con il nuovo grandangolo e lo zoom ottico che diventa un 3x, ovvero un’estensione dello zoom ottico totale pari a 6x per tutto il sistema di fotocamere.

Ma perché Iphone è andato a studiare a Hollywood? Perché i video introducono la modalità cinema, per transizioni di profondità di campo, video macro, modalità Time-lapse e slow-motion, e prestazioni migliori in condizioni di scarsa luminosità. La stabilizzazione ottica dell’immagine su sensore (OIS), un’esclusiva di iPhone, è disponibile su entrambi i modelli e stabilizza il sensore invece dell’obiettivo, per immagini fluide e video stabili anche quando l’utente non è perfettamente immobile. Su iPhone 13 Pro e iPhone 13 Pro Max sarà anche integrato il ProRes, un avanzato codec video utilizzato diffusamente come formato di distribuzione finale per spot, lungometraggi e trasmissioni, per offrire una maggiore fedeltà cromatica e una compressione minore. Gli spot introduttivi di Apple presentano eccellenti filmati ma il nuovo Iphone 13 potrà aiutare un giovane filmaker alle prime armi?

 

Di Leonardo Rosalba, 18 settembre 2021