ARIANNA GALLI

IL POTERE DI CHI HA COMPRESO L’IMPORTANZA DI ACCETTARSI

Quante volte abbiamo sentito parlare di Skin positivity senza però effettivamente sapere di cosa si trattasse realmente?
In realtà per descrivere il movimento nel migliore dei modi sarebbe sufficiente parlare dell’hashtag che lo rappresenta; #skinpositivity sta infatti a sottolineare l’importanza della normalizzazione e accettazione di ogni tipologia di pelle, che sia affetta da acne, vitiligine o da qualsiasi altro problema. A questo proposito quando si parla di Skin positivity stiamo trattando un vero e proprio movimento nato con lo scopo di riformulare i canoni di bellezza nati sui social, a partire da quelli della pelle.

Fino a qualche tempo fa la normalizzazione della pelle e del proprio corpo in generale era inimmaginabile sui profili social, ma ormai sono sempre di più le celebrità che si stanno esponendo affinché si comprenda una volta per tutte che la pelle effetto porcellana non è altro che un’icona proposta dalle industrie beauty e non ha niente a che vedere con la realtà.

Per capire meglio di cosa stiamo parlando, ci siamo divertiti ad intervistare Arianna Galli, aspirante influencer, molto attiva sulle piattaforme social Instagram e Tik Tok.
La giovanissima Arianna, classe 2000, si è trovata a dover combattere con l’acne negli ultimi mesi, ma nonostante le difficolta iniziali, ha fatto della sua acne il suo punto di forza, tramutandolo in un messaggio di positività per chi come lei si trova a dover affrontare la propria pelle tutti i giorni.
Nelle sue IG stories e nei suoi video, Arianna evidenzia l’importanza di mostrarsi per ciò che si è, sottolineando l’inutilità di nascondersi continuamente dietro a dei filtri che, solo apparentemente, sono in grado di eliminare ogni sorta di imperfezione.

Scatto di Gabriel Bernard

 

Elisa Campodonico: <<Ciao Arianna, noi sappiamo che tu sei una ragazza molto attiva sui social, specialmente Instagram, dove ti occupi di diffondere il messaggio della Skin positivity e dell’Acne positivity; vuoi parlarci un po’ di te e vuoi raccontarci di questi movimenti?>>

Arianna Galli: <<Inizialmente non mi occupavo di questo, ma da un anno ho iniziato a scontrarmi con l’acne, che con se ha portato anche svariati problemi. Non sapevo come gestirla, perciò i primi tempi tentavo di nasconderla con il trucco, ma poi ho capito che preferivo mostrarmi per ciò che ero e senza vergogna.>>

Elisa Campodonico: <<Come hanno reagito i tuoi followers in merito a questa tua volontà di mostrare la tua acne?>>

Arianna Galli: <<Nel primo periodo ho ricevuto molti insulti, parole che mi hanno ferita, per questo ci tengo a ripetere spesso che non bisogna giudicare chi si ha davanti, proprio perché siamo ignari delle battaglie che ognuno di noi sta combattendo, non si può mai sapere quali sono i problemi di ognuno e se le parole che usiamo possono ferire.>>

Elisa Campodonico: <<Al giorno d’oggi sono molte le celebrities che stanno affrontando questa tematica sui loro profili social, proprio perché le sta toccando in prima persona, come ad esempio Aurora Ramazzotti, Matilda De Angelis, Kasia Smutniak e tantissime altre. Tu cosa ne pensi di questa presa di posizione?>>

Arianna Galli: <<Loro sono state tra le prime ad affrontare questa tipologia di tematica e lo trovo davvero fantastico perché piano piano stanno sconvolgendo i canoni di bellezza “irraggiungibili” che fino ad ora ci sono stati dettati. Era ora che ciò succedesse, anche io nel mio piccolo sto cercando di fare lo stesso.>>

Elisa Campodonico: <<Qual è dunque la tua opinione in merito all’imposizione di canoni di bellezza irrealistici, basati sull’eliminazione di ogni sorta di imperfezione fisica?>>

Arianna Galli: <<Trovo davvero orribile che i canoni di bellezza debbano essere imposti.
Fino a poco tempo fa non avevo di me alcuna autostima; trovo invece bellissimo il fatto che adesso sono moltissime le persone che si stanno esponendo con il fine di lanciare messaggi per far comprendere che i canoni di bellezza in realtà sono solo apparenti e che tutti siamo belli a modo nostro.>>

Elisa Campodonico: <<L’85% delle ragazze utilizza filtri o applicazioni apposite per le modifiche della propria immagine già prima dei 13 anni… cosa ne pensi?>>

Arianna Galli: <<Penso che questo sia il frutto di tutti i canoni di bellezza imposti in precedenza. Al giorno d’oggi ragazze e ragazzi, sempre più giovani, utilizzano tantissimo i social cercando di imitare i personaggi che seguono, il problema è che non sanno che queste persone utilizzano filtri fotografici e Photoshop pertanto sorgono problemi legati al concetto di autostima a partire da quando sono piccoli.>>

Elisa Campodonico: <<In ambito lavorativo ti sei mai sentita, o ti hanno mai messa a disagio a causa della tua pelle?>>

Arianna galli: <<A dire il vero a disagio no, anzi mi sarei aspettata reazioni più forti, ma cosi non è stato per questo sono molto contenta. In realtà nell’ambito della moda non si da molto peso all’acne, poiché facile da coprire sia con trucco che con Photoshop…stiamo parlando di ambito lavorativo, mi raccomando.>>

Elisa Campodonico: <<Nei giorni scorsi abbiamo chiesto ai tuoi followers di proporre qualche domanda per la nostra piccola intervista e a questo proposito ne abbiamo selezionato alcune.
Come sei partita e come sei arrivata dove sei ora?>>

Arianna Galli: <<Diciamo che sono partita per caso, utilizzavo i social come chiunque e avevo il mio account personale, poi durante l’estate scorsa ho iniziato ad acquisire una maggiore visibilità su Tik Tok, dove ho iniziato a parlare di me e dei miei problemi.>>

Elisa Campodonico: <<C’è qualche personaggio del mondo social o della moda a cui ti senti ispirata?>>

Arianna Galli: <<Partendo dal presupposto che cerco di essere sempre il più originale possibile, ammiro moltissimo, anche se forse sembrerà scontato, Chiara Ferragni proprio per la persona che è; sempre pronta a difendere chi ne ha bisogno senza guadagnare nulla in cambio e non è di certo una cosa da tutti.>>

 

Ci ha fatto molto piacere vedere come una ragazza così giovane si sia espressa in maniera aperta e positiva riguardo uno degli argomenti più delicati, difficili e attuali: un fresco parere per le nuove generazioni. Speriamo vivamente che, come Arianna, siano sempre di più le persone pronte ad esporsi sull’argomento in maniera cosi onesta, sincera e soprattutto trasparente sui propri profili social.

 

Di Elisa Campodonico, 01/06/2021